Liebster Award

wp-1462967695626

Innanzitutto ringrazio Frutti di bosco per avermi nominata! Andate subito a dare un’occhiata al suo blog, davvero carino!

Vi domanderete che cos’è il Liebster Award. Si tratta di un riconoscimento conferito dai blogger ad altri blogger con un numero di seguaci inferiore ai 200. Sicuramente è una buona opportunità per farsi conoscere! 

Le regole per partecipare sono le seguenti:

1. Pubblicare il logo del Liebster Award sul proprio blog.
2. Ringraziare il blogger che ti ha nominato e seguirlo
3. Rispondere alle sue 11 domande.
4. Nominare a tua volta altri 11 blogger con meno di 200 follower.
5. Formulare altre nuove 11 domande per i tuoi blogger nominati.
6. Informare i tuoi blogger della nomination.

E adesso andiamo a rispondere alle 11 domande!

1. Conosci la storia che sta dietro agli acchiappa sogni? In realtà no, non ne conoscevo la storia, ma sapevo che vi era un collegamento con la cultura nativo americana.  Dopo aver controllato su Wikipedia ho scoperto che in origine avevano un significato differente da quello che noi occidentali siamo soliti attribuire: non servivano ad allontanare gli spiriti maligni, bensì erano posti fuori dalle tende degli abitanti del villaggio per indicarne la professione.

2. Compreresti una casa che è famosa per essere infestata? Direi proprio di no!! Nonostante io sia atea e non creda in una realtà spirituale, sicuramente nel pieno della notte sussulterei ad ogni minimo rumore o scricchiolio. Purtroppo sono facilmente suggestionabile e ancora adesso mi ritrovo ad avere paura a passare la notte da sola dopo aver visto un horror. ^^’ Da piccola, inoltre, ero totalmente terrorizzata da questo genere di film, anche se, allo stesso tempo, esercitavano su di me una malsana attrazione. Quando udivo la sigla di X-files o la pubblicità de L’esorcista mi veniva la pelle d’oca e spegnevo subito la tv!

3. Sei mai stato in un posto dove si è svolta una strage durante la seconda guerra mondiale? Se sì, come ti sei sentito/a? Be’, diciamo che sono stata a Berlino, dove ho visitato il Memoriale dell’Olocausto. È stata una vacanza molto interessante dal punto di vista storico.

4. Compreresti mai un carillon? Non credo, non ne vedo l’utilità, inoltre sono vagamente inquietanti.

5. Hai un museo che ami? Che amo, non proprio. Sono più un tipo da libri o documentari. Girare per i classici musei, a meno che non si tratti di un tema che mi interessi davvero molto, lo trovo abbastanza stancante. Adoro, invece, i siti archeologici. Davvero meraviglioso il Foro Romano, dove è possibile fare un salto indietro nel tempo. Preferisco esperienze più immersive rispetto alle classiche teche del museo: in questo senso devo citare il DDR Museum di Berlino, dove, tramite un percorso interattivo, è possibile tastare con mano la vita dei cittadini della Germania dell’Est. Un’altro museo davvero interessante che ho visitato è il Кунсткамера, (Kunstkamera), di San Pietroburgo, dove sono esposte collezioni di etnografia e antropologia. Chiamato anche il “museo degli orrori”, offre uno spettacolo non proprio adatto per i deboli di cuore o di stomaco. (Cercatelo su google e ne comprenderete la ragione.) 

6. Hai un gioiello a cui sei particolarmente affezionata/o? Ne avevo alcuni a cui ero particolarmente affezionata perché mi erano stati regalati come dimostrazione d’amore da parte di un mio vecchio fidanzato. Tuttavia, per motivi che potrete indovinare, hanno perso il valore affettivo e adesso continuo ad indossarli per un fattore puramente estetico.

7. Credi al fatto che una volta morti, la nostra anima rimane legata agli oggetti che ci appartenevano? Non penso che esista l’anima, quindi no.

8. Se potessi tu volare dove andresti ? Mm, una bella visitina in Giappone non guasterebbe!

9. Il tuo dolce preferito? Sono davvero una buona forchetta, quindi non ne ho uno solo! Diciamo tutto ciò che ha a che fare con il cioccolato: torta Sacher, nutella, gelato al cioccolato, etc…

10. Hai mai trovato il quadrifoglio tra i trifogli? No, non sono un’amante di queste cose e non vado a caccia né di trifogli, né di quadrifogli.

11. L’oggetto da collezione di cui nessuno sa o a cui non fanno caso. Mah, fammi pensare…i dentini da latte del mio bimbo, ovvero del mio cane. Non che siano proprio un oggetto da collezione, ma li ho tenuti per avere un ricordo del meraviglioso periodo in cui lui era cucciolo.

Ecco le mie 11 domande:

  1. Qual è il tuo libro preferito?
  2. Se potessi scegliere un paese dove vivere, quale sarebbe?
  3. Come descriveresti il tuo spirito animale?
  4. In quale periodo storico ti piacerebbe vivere?
  5. Cosa pensi della religione?
  6. Qual è il personaggio di un libro o serie tv a cui sei particolarmente affezionato/a?
  7. La tua casata preferita del Trono di Spade.
  8. Cani o gatti?
  9. Se potessi cambiare il tuo aspetto a piacimento, come saresti? Descriviti.
  10. Uomo/donna dei sogni?
  11. Qual è la tua divinità greca preferita?

Ed infine le mie 11 nomination:

 

 

Annunci

18 pensieri su “Liebster Award

  1. bebibi ha detto:

    É un iniziativa bellissima! Grazie per avermi nominato, risponderò al più presto alle domande 😁 Molto interessante il tuo punto di vista sui musei (anche se quasi opposto al mio, ma mi piace sentire sempre nuovi pareri. Cosa che é successa anche nelle tue recensioni di Delirium e La regina rossa che mi dimentico sempre di commentare 🙈), ma sopratutto, bellissime le domande. La mia casata preferita 😭

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...