Abisso

bloggg

Trama

Aurora è una ragazza timida, completamente dedita allo studio e determinata a conseguire una carriera accademica di grande rilievo.
La sua vita sembra già tutta decisa e impostata, finché non arriva Raphael che la trafigge con i suoi occhi di ghiaccio e la rapisce con il suo fascino surreale.
Raphael è un vampiro e per questo destinato a vagare tutte le notti alla ricerca di sangue.
Una notte, però, incontra Aurora che con la sua ingenuità e delicatezza lo incanta, tanto da decidere di non ucciderla ma di trasformarla nella sua compagna per l’eternità.
Aurora non sa cosa le aspetta, ma Raphael è lì per lei e con il suo amore l’aiuterà a sopravvivere in un mondo fatto di tenebre, passione e sangue.
Tutto sembra perfetto finché una notte Raphael scompare.

Recensione

Innanzitutto ci tengo a ringraziare nuovamente Elister Edizioni per avermi dato la possibilità di leggere Abisso, anche se, ahimè, il mio giudizio non è totalmente positivo. 

Partendo con l’analisi della scrittura, il romanzo è narrato in prima persona con uno stile molto diretto. I periodi, specialmente nella prima parte del libro, sono paratattici e fin troppo concisi. Spesso, infatti, si ha un susseguirsi di frasi davvero troppo corte, lunghe soltanto una riga, mentre con il procedere del romanzo i periodi si fanno leggermente più complessi. Sarebbe utile capire se questa sia stata una scelta consapevole dell’autrice o se il leggero cambiamento e miglioramento di stile siano avvenuti per semplice ispirazione. Per il resto il libro è ben scritto, anche se alcuni dialoghi mi sono sembrati un poco artificiali.

Passando a parlare della trama, il lettore si trova dinanzi a una protagonista, Aurora, che da coscienziosa studentessa modello si converte in una creatura sordida e priva di qualsiasi scrupolo morale, precipitando in un abisso senza fine di barbarie e bassezze, nel quale viene catapultata da Raphael, il vampiro di cui la ragazza si innamora.

Ho trovato la trasformazione di cui rimane vittima la protagonista davvero troppo repentina. Del resto un cambiamento così radicale non si spiega nel giro di pochissime pagine. A mio parere l’autrice avrebbe dovuto cercare di descrivere una sorta di transizione senza avere troppa fretta nel passare alla parte successiva della storia. Subito dopo la trasformazione, infatti, Aurora si dimentica totalmente della sua vecchia vita per abbracciare una caotica esistenza da creatura della notte, senza più rivolgere nemmeno un pensiero a tutto ciò che fino al giorno precedente era stato importante per lei.

Un altro punto dolente della storia è il fatto che i personaggi non siano per niente approfonditi. Di Aurora e men che meno di Raphael non si sa poi molto e tutti gli altri personaggi che hanno la sfortuna di imbattersi nel cammino dei due vampiri servono da sfondo, per guidare il lettore lungo la parabola discendente della protagonista, che termina con un finale a dir poco deludente.

Infine, riguardo ai contenuti espliciti, ho trovato le descrizioni fin troppo dettagliate. Certo è difficile riuscire a trovare un equilibrio nel descrivere questo tipo di scene, senza cadere nel cattivo gusto, ma allo stesso tempo riuscendo a conferire la giusta sensualità. A difesa dell’autrice bisogna sottolineare, tuttavia, che forse certe scene sono state volutamente descritte calcando la mano per colpire e provocare il lettore. 

Ad ogni modo Abisso tiene viva l’attenzione con lo stile minimale e diretto e soprattutto turba profondamente, riuscendo a raggiungere lo scopo che forse la Martinis si era prefissa.

Per riassumere, un urban fantasy diverso da ciò a cui si è abituati quando si pensa a questo genere, che riesce a turbare, ma che, allo stesso tempo, mette in luce l’imperizia dell’autrice. 

Votosfondo-bianco-1-300x200

Annunci

12 pensieri su “Abisso

  1. keniakenny ha detto:

    oh mamma, questo è il tipo di libri che mi trasforma a me in un vampiro, in una bestia pronta a stracciare le pagine LOL trame trite e ritrite e sopratutto, dato che il vampiro è una figura a me cara ci sono tremendamente critica e per me solo tre autori ne hanno scritto magistralmente: Le fanu, Stoker, Rice stop. Il resto è letterature per bambine in calore e la cosa mi irrita terribilmente, possibile che dopo Anne Rice nessuno sia in grado di dare vita ad un vampiro immortale? (dopo Lestat… anche se il mio vampiro preferito è Armand XD della Rice dico). Twilight ha fatto una tragedia immane illudendo la gente che chiunque può scrivere… AIUTO.

    Liked by 1 persona

    • Melisandre ha detto:

      Ecco, hai espresso schiettamente ciò che avevo in mente. XD Devo provare a leggere i libri della Rice! Ho adorato Dracula, è uno dei miei libri preferiti! Una saga YA di vampiri che non mi dispiace per niente è House of Night. La conosci?

      Liked by 1 persona

      • keniakenny ha detto:

        no perchè come hai capito quando si tratta di vampiri parto prevenuta a mille LOL comunque guarda della Rice tutti amano Lestat io non lo sopporto hahah (ma non perchè è caratterizzato male ma perchè mi è antipatico come potrebbe esserlo una persona e non un pg fittizio e in questo senso è fantastico) Io ho amato visceralmente Armand, lui è il mio vampiro (cioè la visione che ho io dei vampiri) e quel libro come scrittura si avvicina proprio alla mia. Comunque amo Armand LOL poi fammi sapere nei suoi riguardi 😉 ti consiglio a tal proposito Carmilla di Sheridan Le Fanu che è addirittura antecedente a Bram Stoker e lei è una vampira in TOTO stupenda!

        Liked by 1 persona

      • Melisandre ha detto:

        Devo assolutamente leggere Carmilla e magare anche i libri della Rice. Il fatto che siano una saga, però, mi scoraggia un po’ perchè ho già così tannti titoli nella mia reading list.
        House of night a me piace molto, perchè oltre alla classica componente vampiri, c’è anche la presenza di divinità. E’ un young adult davvero piacevole e coinvolgente, provalo se ti va. 🙂

        Liked by 1 persona

  2. keniakenny ha detto:

    vedremo, vampiri e divinità accozzano un po’ hahaha Guarda anche io della Rice purtroppo ho letto solo Armand e poi ho il ladro di corpi che ancora devo leggere LOL del primo (intervista col vampiro e di la regina dei dannati) ho visto i film. Comunque devo procurarmi i libri che mi mancano e leggerli in ordine come ho fatto con il signore degli anelli perchè solo così te li godi anche se sono autoconclusivi !

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...